no autore's Il pregiudizio universale: Un catalogo d'autore di PDF

By no autore

…L'abito non fa il monaco; I bambini sono buoni; Con l. a. cultura non si mangia; l. a. democrazia è il governo del popolo; Le donne non sanno guidare; I giovani non leggono; Le ideologie sono morte; Gli immigrati ci rubano il lavoro; Gli insetti sono bestie schifose; L'islam è intollerante; Il jazz è difficile; los angeles letteratura italiana è morta; l. a. mafia è invincibile; Di mamma ce n'è una sola; Non ci sono più le mezze stagioni; los angeles musica classica va ascoltata in silenzio; Il Nord ha colonizzato il Sud; Il pesce fa bene alla memoria perché contiene fosforo; I politici sono tutti ladri; Il pubblico ha sempre ragione; l. a. rete non ha padroni; l. a. salute non ha prezzo; Il Sud vive alle spalle del Nord; Gli uomini sono tutti uguali…

Pregiudizi, luoghi comuni, credenze:
«sono tutte quelle cose che ognuno di noi crede di sapere sulla base non di una vera informazione, ma di una percezione più o meno passivamente condivisa. Come recita un facile aforisma, d'altronde, il pregiudizio peggiore è quello di chi crede di non avere pregiudizi».
dall'Introduzione di Giuseppe Antonelli

Show description

Download e-book for kindle: STEFANO CUCCHI & COMPANY I DELITTI DI STATO (L’Italia del by ANTONIO GIANGRANDE

By ANTONIO GIANGRANDE

Antonio Giangrande, orgoglioso di essere diverso.
Se si è omologati (uguali) o conformati (simili) e si sta sempre dietro alla massa, non si sarà mai primi nella vita, perché ci sarà sempre il più furbo o il più fortunato a precederti.
In un mondo caposotto (sottosopra od alla rovescia) gli ultimi diventano i primi ed i primi sono gli ultimi. L’Italia è un Paese caposotto. Io, in questo mondo alla rovescia, sono l’ultimo e non subisco tacendo, in keeping with questo sono ignorato o perseguitato. I nostri destini in mano ai primi di un mondo sottosopra. Che cazzo di vita è?
Si nasce senza volerlo. Si muore senza volerlo. Si vive una vita di prese consistent with il culo.
Dove si sentono alti anche i nani e dove anche i marescialli si sentono generali, non conta quanti passi fai e quali scarpe indossi, ma conta quante tracce lasci del tuo percorso.
Il difetto degli intelligenti è che sono spinti a cercare le risposte ai loro dubbi. Il pregio degli ignoranti è che non hanno dubbi e qualora li avessero sono convinti di avere già le risposte.
Un popolo di “coglioni” sarà sempre governato ed amministrato da “coglioni”.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. Ci sono uomini che lottano un giorno e sono bravi, altri che lottano un anno e sono più bravi, ci sono quelli che lottano più anni e sono ancora più bravi, according toò ci sono quelli che lottano tutta l. a. vita: essi sono gli indispensabili. Citazioni di Bertolt Brecht.
Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, l. a. realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. in line with non reiterare vecchi errori. Perché l. a. massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità in step with migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che in keeping with logica ti perseguitano in keeping with farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della high quality che fece il primo saggista mondiale.
Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto.
Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai.
“Chi non conosce los angeles verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, los angeles chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che l. a. mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra l. a. verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali.
Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, los angeles realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. in keeping with non reiterare vecchi errori. Perché los angeles massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità consistent with migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!

Show description

Read e-book online L'uomo delinquente - quinta edizione - 1897 (Il pensiero PDF

By Cesare Lombroso

Nel 1897 vede los angeles luce los angeles quinta edizione dell’Uomo delinquente di Cesare Lombroso, in quattro volumi, di cui uno contenente un Atlante. In quest’opera l’analisi dei caratteri somatici criminali attraverso le immagini si fa sempre più dettagliata e Lombroso cerca di stabilire le caratteristiche dei tipi criminali, differenziandole in base alle anomalie proprie della categoria cui appartengono. Si delinea quindi un profilo criminologico del pazzo morale e del pazzo epilettico, accomunando i pazzi morali nella medesima categoria degli epilettoidi, dei delinquenti epilettici e dei delinquenti nati; segue un’analitica descrizione dei mattoidi, vale a dire individui alienati che passano consistent with geni, ma che in sostanza sono persone comuni affette da patologie psichiche che li spingono a dedicarsi advert attività estranee alle loro capacità. Si improvvisano politici, seduttori, predicatori, venditori di qualsiasi cosa. l. a. loro caratteristica è essere animati da un’esagerata laboriosità e manifestano un narcisistico culto della personalità. Conscio che l. a. teoria atavica del delinquente è stata messa in discussione dagli studi dei suoi allievi e seguaci, tra i quali spicca il nome di Enrico Ferri, Lombroso, pur restando fedele alla primitiva impostazione della teoria antropologica dell’uomo delinquente, introduce in questa quinta edizione (la più completa che ci sia giunta) nuovi elementi nello studio del fenomeno criminale.

“La causa maggiore d’ogni delitto è il carcere. Noi, precisamente quando crediamo vendicare e difendere l. a. società, con il carcere somministriamo ai delinquenti i mezzi di conoscersi, di istruirsi e di associarsi nel male.”
Volume III, p. 254

Show description

Antropologia dell’uomo globale: Storia e concetti (Italian by Christoph Wulf,Tommaso Menegazzi,Maria Teresa Costa,Marianna PDF

By Christoph Wulf,Tommaso Menegazzi,Maria Teresa Costa,Marianna Garabone

Apertura: ecco los angeles decisiva parola-chiave according to comprendere oggi l’uomo globale. Il cambiamento che ha investito l’oggetto della vecchia antropologia normativa sta trascinando con sé gli steccati disciplinari, destabilizzando i metodi consolidati, pluralizzando i paradigmi, ridefinendo gli ambiti tematici. Lo statuto del sapere antropologico esce sostanzialmente riconfigurato da ricerche che ormai si caratterizzano come transdisciplinari, multiparadigmatiche e transnazionali. È a Christoph Wulf che si devono le riflessioni più conseguenti e lungimiranti sui recentissimi assetti dell’antropologia storico-culturale, così mutati da determinare l. a. sua necessaria fuoriuscita dagli alvei canonici e da spingerla verso altre centralità. Il corpo umano, innanzi tutto, luogo di produzione, trasmissione e trasformazione della cultura attraverso rituali, atti linguistici, processi mimetici e performativi. E con il corpo, los angeles temporalità e l. a. finitezza, l. a. nascita e l. a. morte. In un saggio che convoglia l. a. ricchissima ricognizione del passato verso l’autocomprensione del presente, l’unico presupposto irrinunciabile è los angeles consapevolezza che non esiste un unico, riduttivo concetto di uomo. A questo riguardo, il gioco delle analogie e delle differenze costituisce un fondamentale correttivo nei confronti di una globalizzazione uniformatrice.

Show description

Pecchinenda Gianfranco's Homunculus: Sociologia dell’identità e autonarrazione PDF

By Pecchinenda Gianfranco

Nel senso comune viene dato according to scontato che l’essere umano sia portatore al suo interno di un’essenza, di un homunculus, ovvero una sorta di “doppio” in miniatura che compie, in scala ridotta, ciò che viene manifestato attraverso i comportamenti. A partire dalla concezione “relazionale” del Sé elaborata dalla sociologia, in questo quantity l’identità viene invece presentata non in quanto sostanza, ma come il nome attribuito advert uno stato dell’essere, un artefatto narrativo socialmente determinato, l. a. cui funzione principale è quella di fornire, sia soggettivamente che oggettivamente, un dispositivo di riconoscimento coerente e adatto alla propria cultura di appartenenza. I padri fondatori di quella che oggi definiamo sociologia dell’identità – autori quali William James, Charles Horton Cooley, Georges Herbert Mead – sono accomunati da un atteggiamento profondamente “anti-essenzialista” nei confronti del loro oggetto di analisi. Il Sé deve cioè essere considerato, in keeping with questi studiosi, un’entità relazionale. story rifiuto categorico di ogni possibilità di riferirsi all’identità come advert una “sostanza”, comporta una evidente critica nei confronti di tutti quei paradigmi dell’Homunculus che – da Platone a Paracelso, da sant’Agostino advert alcuni dei più celebri filosofi della mente, neurobiologi, genetisti o teorici della clonazione contemporanei – hanno permeato l’immaginario collettivo delle società occidentali.Nonostante l. a. diffusione crescente delle diversified critiche all’approccio “sostanzialista”, l’Homunculus, cambiando continuamente pelle, sembra in line withò tuttora adattarsi agevolmente alle sempre più speed up trasformazioni culturali e tecnologiche che investono il mondo contemporaneo, according to restare ancora al centro della nostra immagine dell’identità, anche e soprattutto in step with ciò che concerne l. a. conoscenza nell’ambito del “senso comune”. Oltre a ripercorrere i complessi percorsi dell’Homunculus e delle sue eterogenee rappresentazioni ideologiche nei paradigmi advert esso collegati, in questo quantity vengono presentate alcune ipotesi che tendono advert armonizzare in modo alquanto originale i contributi derivanti dalla riflessione storico-sociologica sul Sé con quelli prodotti dall’antropologia filosofica, dalla psichiatria, dalla fenomenologia, dalla psicologia culturale, dalla psicoanalisi, dalla mediologia, dalla neurobiologia e – soprattutto – dall’analisi critica della letteratura autobiografica.

Show description

Sociologia: I soggetti, le strutture, i contesti (Italian - download pdf or read online

By Paolo Ceri

Le domande, le teorie, gli strumenti, le method della sociologia, in un manuale importante che introduce allo studio della disciplina con rigore e completezza, guidando il lettore a fare proprio lo sguardo sociologico sul mondo.

Questo quantity adotta un approccio analitico all'introduzione della sociologia: piuttosto che esporne l. a. storia e fare una rassegna delle teorie sociologiche, united states quelle teorie in keeping with descrivere e spiegare i fenomeni sociali, trattati come esempi e campi concreti di applicazione dei concetti illustrati. Il manuale si divide in tre sezioni di interrogativi e temi, relativi rispettivamente all'azione sociale, all'ordine sociale e al cambiamento sociale. Nel primo caso le domande del sociologo – a volte esplicite, a volte implicite – ruotano attorno al problema dell'autonomia e del condizionamento del comportamento: come e quanto le strutture sociali influenzano l'azione e, di converso, come e quanto questa stabilizza o trasforma le strutture stesse. Nel secondo, le domande attengono al problema del funzionamento della società e della prevedibilità dei comportamenti in relazione alle condizioni, alle forme e alle conseguenze della stabilizzazione delle strutture. Nel terzo caso, infine, le domande hanno in step with oggetto i fattori, i processi e le conseguenze del cambiamento delle strutture sociali. L'obiettivo dichiarato dell'autore è costruire, senza rinunciare alla complessità della materia, uno strumento di studio accessibile e chiaro, che fornisca gli strumenti concettuali necessari in line with osservare e cercare di comprendere sociologicamente un mondo che, in step with il fatto di essere in transizione, ci appare incerto.

Show description

Download PDF by AA. VV.,Anna Maria Cherubini,Patrizia Colella,Cristina: Empowerment e orientamento di genere nella scienza. Dalla

By AA. VV.,Anna Maria Cherubini,Patrizia Colella,Cristina Mangia

Il quantity indaga il problema della scarsa presenza di donne in alcuni settori della ricerca scientifica, in particolare ai vertici. Sono analizzate le reason e le possibili azioni consistent with attuare un cambiamento, e sono riportati i risultati del progetto STReGA, che prevedeva interventi in due aree specifiche: empowerment di donne occupate nella ricerca e orientamento alla scienza di studentesse delle scuole superiori.

Show description

New PDF release: Razionalità e valori: Introduzione alle teorie dell'azione

By Carlo Angelo Marletti

Razionalità e valori sono i due grandi modelli di spiegazione volontaristica del comportamento individuale e dei suoi effetti collettivi. Questo quantity presenta le teorie dell’azione in un’agile introduzione che ripercorre le grandi tappe della formazione della scienza sociale e fa emergere i problemi in discussione.

Show description

Read e-book online Madonna della stella: Creare, regolare e curare le comunità PDF

By Scarnera Pasquale

Il presente lavoro analizza i Miti, i Culti e i Riti antichi, utilizzando in una nuova prospettiva i principi della Psicoanalisi e della Semiotica. Il modello utilizzato prova, estraendo asimmetria dalle relazioni simmetriche e dalle generalizzazioni linguistiche, los angeles permanenza, nel pace e nello spazio, sia di credenze che di rituali antichi, che rimandano a regole di comportamento ancora efficaci e leggi di natura immutabili.

Show description

New PDF release: Tessere (La cultura) (Italian Edition)

By Letizia Comba

Tessere raccoglie, suddivisi in tre parti, le pubblicazioni che meglio testimoniano l'originalità, l. a. forza di pensiero e l'impegno, non solo accademico, di Letizia Comba. Negli scritti sull'antipsichiatria, l'autrice ricerca i modi according to modificare il proprio sguardo allo scopo di riconoscere e accogliere l. a. voce dell'altro e, nello stesso pace, indaga le relazioni tra le persone che si stringono attorno al malato e al diverso. Del periodo trascorso come insegnante all'università di Urbino colpisce l'interesse alla relazione tra maestro e allievo, e los angeles priorità information a un rapporto vivo con gli allievi, un rapporto che richiede un coinvolgimento non solo intellettuale. l. a. terza parte raccoglie testi scritti nel periodo trascorso al dipartimento di Psicologia dell'Università di Verona, in relazione dialettica con l. a. Comunità filosofica Diotima. Sono scritti che riguardano los angeles ricerca sulle genealogie femminili nella trasmissione del sapere e le riflessioni sull'arte e sul mito: fonti cui attingere in keeping with rileggere los angeles propria storia e aprirsi a territori interiori. l. a. voce di Letizia Comba è una voce autorevole e originale che si estende consistent with un quarantennio. L'impegno nella ricerca antropologica al fianco di Ernesto De Martino, los angeles partecipazione all'equipe di Franco Basaglia, a Gorizia, negli anni sessanta, los angeles riflessione sulla famiglia e sul ruolo della donna.

Show description